Campionato Italiano Giovanile XC 09 – Montoggio (GE)
In evidenza i giovani portacolori dell’Arkitano e Filippo Coni dell'Ossidiana
di Massimo Montisci
 
Assieme alla rappresentativa ufficiale allestita dal Comitato Regionale Sardo, composta da Roberto Sessa (S.C. Cagliari), Giada Scanu (Piccalinna Mtb Club), Filippo Coni (Ossidiana Mtb Club) con loro i 2 portacolori dell’ Arkitano Mtb Club Valerio Atzori Es. 2° anno, già campione regionale di ciclocross Cat. Esordienti e Campione Regionale di cross country nella cat. Esordienti di 2° anno, e Marco Serpi, anch’egli campione regionale di ciclocross  Cat. Allievi e Campione Regionale di cross country nella Cat.  Allievi di 1° anno
Per la prima volta in assoluto, ha partecipato al Campionato Italiano Giovanile XC 09, una rappresentanza di giovani tesserati di San Nicolò d’Arcidano freschi prodotti della scuola di mountain bike dell’Arkitano Mtb Club attiva già da qualche anno e dal 14 maggio 2008 riconosciuta ufficialmente dal Consiglio Federale. I tesserati ad iscrizione libera del Arkitano erano i seguenti: Mattia Cera, Ignazio Concu, Samuele Pia, Alessio Zedda tutti Es. di 2° anno e Giorgio Lampis Al. di 1° anno, accompagnati dal Presidente Oloferne Cadeddu e dal Consigliere Sebastiano Zedda. Alla comitiva si sono aggregate anche i genitori di Alessio Zedda e Marco Serpi e Flippo Coni.

Sardi a Montoggio

Il viaggio, con il forte maestrale e il conseguente mare grosso non è stato dei più semplici, a più riprese i ragazzi hanno sofferto  il mal di mare, specialmente Valerio Atzori e Marco Serpi.
Nella mattinata del sabato, dopo aver sistemato nell’area assegnata,  il gazebo del Mtb Club Arkitano, tutti i 10 ragazzi sardi guidati dall’Accompagnatore Ufficiale della Rappresentativa Regionale nonché Segretario e Maestro di Mountain bike dell’Arkitano Massimo Montisci, hanno fatto un’attenta ricognizione del percorso di gara, per un esame delle caratteristiche e delle difficoltà tecniche dello stesso.
Il percorso, ha sollevato più di una lamentela degli accompagnatori dei vari team e rappresentative. Questo, per oltre ¾ della sua lunghezza era totalmente pianeggiante o quasi, ricavato per lunghi tratti nella golena del torrente Scrivia, il quale ad ogni giro veniva guadato diverse volte. Il fondo era molto sconnesso per la presenza del ciottolame tipico dei torrenti e per questo molto insidioso per spizzicature e problemi meccanici in genere, assomigliava molto più ad un circuito di ciclocross che ad un percorso di cross country. L’unico tratto di meno di un km degno di un tracciato di XC che si riduceva in una ripidissima salita ed una discesa tecnica, era quello inserito a circa metà giro dentro il fitto bosco circostante. I ragazzi isolani, abituati a veri percorsi di cross country con salite impegnative e discese non eccessivamente tecniche di certo non sono stati avvantaggiati dalle caratteristiche del percorso.
Il tratto individuato per la partenza era a dir poco anomalo! I concorrenti sono stati di volta in volta allineati in una sterrata lunga meno di duecento metri,  dal fondo insidioso per la presenza di pietrame vario e con il tratto finale in leggera discesa, prima di affrontare una curva ad angolo retto tra due pilastri in cemento armato. Una partenza di certo non all’altezza, di un Campionato Italiano, che ha sicuramente avvantaggiato chi era nelle prime file e che ha causato diverse cadute e paurosi tappi in tutte le partenze previste. Le griglie per queste gare sono state composte da 6 bikers per fila.
Alle 9.30 precise in una bella mattinata di sole, è stato dato il via alla categoria Donne  Esordienti seguite dalle Allieve.  Ai nastri di partenza era presente la selezionata Giada Scanu  (Piccalinna Mtb Club Guspini) giunta dopo i 3 giri previsti, in 23^ posizione su 30 partenti. La ragazza si è battuta con impegno ed ha portato a termine in maniera dignitosa la sua gara.
Alle ore 10.30 è stata data la partenza degli esordienti di 1° anno, 67 partenti in tutto, tra i quali il selezionato Filippo Coni (Ossidiana Bike Marrubiu), posizionato proprio a centro plotone, una posizione non certo ideale per chi ha ambizioni di classifica. Il ragazzo comunque, con un ottimo avvio, riusciva a risalire posizione dopo posizione, a inizio del 2° dei 3 giri previsti, è transitato in 7^ posizione assoluta e  sembrava determinato a insidiare i battistrada. Poi, ha iniziato ad avere problemi meccanici, gli è uscita la catena ben 4 volte, costringendolo ogni volta a mettere il piede a terra e malgrado lo sforzo finale  perdeva qualche posizione e chiudeva con un buon 15° posto finale.
Alle ore 11.30, è stato dato il via alla gara riservata agli esordienti di 2° anno, 66 presenti ai nastri di partenza. Tra i presenti ben 5 ragazzi dell’Arkitano Mtb Club!, oltre al selezionato Valerio Atzori, c’erano i compagni di squadra Mattia Cera, Ignazio Concu, Samuele Pia e Alessio Zedda. Atzori è stato inserito in una griglia  a centro gruppo, i suoi compagni nelle retrovie.
La gara è stata bella ed avvincente, il Valerio Atzori, cosi come gli altri ragazzi in gara si è battuto con grinta e determinazione, riuscendo a rimontare giro dopo giro, specialmente nell’unica salita del tracciato, posizioni su posizioni, chiudendo con un ottimo 12° posto finale a poco più di 4 minuti dal vincitore Gioele Bertolini.
 Buoni anche i piazzamenti degli altri ragazzi presenti, Ignazio Concu chiudeva al 28° posto, Mattia Cera in 33^ posizione, Alessio Zedda al 49° posto, e Samuele Pia in 59^ posizione. Comunque si è avuto conferma che questi ragazzi pur non essendo delle prime scelte non hanno certo sfigurato in un contesto come il campionato nazionale e sen’altro avrebbero fatto meglio in un vero percorso di cross country.  
Alle ore 13.00 è stato dato puntualmente il via alla gara riservata agli allievi di 1° anno, 65 ragazzi allineati nelle griglie di partenza. Tra i partenti il pluricampione regionale e beniamino Arcidanese Marco Serpi, anch’esso inserito nella pancia del gruppo con il compagno di squadra Giorgio Lampis, allineato  nelle retrovie del plotone.
Serpi, è stato a dir poco sfortunato! Dopo poche centinaia di metri, si è ritrovato appiedato da una foratura. Ha cercato di tappare la falla con una bomboletta spray di “gonfia – ripara”. Il ragazzo è ripartito in maniera veemente, pur ripartendo praticamente dall’ultimo posto al termine del 1° dei 5 giri in programma aveva già recuperato metà gruppo. Poi, mentre proseguiva la rimonta, posizione dopo posizione con una condotta aggressiva e determinata, a metà 2° giro si è ritrovato di nuovo appiedato da una spizzicatura, ha raggiunto la zona riservata all’assistenza tecnica, dopo una corsa di un centinaio di metri. Gli è stata sostituita prontamente la ruota, ma nel mentre parecchi avversari lo avevano di nuovo superato. Marco, è ripartito a testa bassa recuperando di nuovo posizioni su posizioni, poi un galeotto salto di catena lo ha definitivamente appiedato a 500 metri dal traguardo, il ragazzo forse preso dalla voga ha cercato inutilmente di pedalare e la catena incastrata tra la guarnitura ed il telaio, ha procurato seri danni allo stesso,  chiudeva quindi esausto in 44 posizione finale su 65 partenti. L’altro allievo in gara Giorgio Lampis, chiudeva in 52 posizione.
Alle ore 14.30 è stato dato il via all’ultima gara in programma, quella riservata agli allievi di 2° anno, 67 si sono presentati ai nastri di partenza. Era presente in quest’ultima gara il Roberto Sessa (S.C. Cagliari). Il ragazzo, sin dalla partenza ha pedalato a metà gruppo ed al 3° dei 5 giri in programma ha avuto un problema meccanico e si è ritirato.
Sembra ormai superfluo dire che i nostri ragazzi stanno acquisendo la mentalità giusta per affrontare nel migliore dei modi questo tipo di manifestazioni e la loro autostima aumenta gara dopo gara. Sarebbe il massimo potersi confrontare più spesso con i più blasonati atleti continentali, però l’handicap del viaggio condiziona in maniera determinante sia per i notevoli costi sia per le difficoltà logistiche questo tipo di trasferte. L’appuntamento per i ragazzi e loro accompagnatori è per il prossimo anno.

San Nicolò d'Arcidano,13 luglio 2009

 
Foto Gallery Montoggio 2009

 

 
 
 
 
Consigliati
solobike.it
Solobike.it

Il sito italiano più aggiornato sul mondo mtb nazionale ed internazionale.

Pianeta Mountain Bike
Pianeta Mountain Bike

Portale dedicato ai risultati ed ai commenti delle gare su strada e in MTB.

Mtb on Line
Mtb on Line

Off road biking
Sito di informazione su gare e risultati.

Cycling.it
La rivista Bici da Montagna on line.

Tutto Mountain Bike
Sito ufficiale della nota Rivista TuttoMtb.

A Ruota libera
Sport, ambiente e turismo in bicicletta.

Mountain bike viaggi
Viaggi in Mtb in Sudamerica, Mongolia, Pirenei e in tutto il mondo.

 
Visite :

Sito ufficiale del MTB Club Arkitano : PHP code & DHTML by Sandro Murtas © 2004-2014