XC Sardegna - Campionato Italiano Giovanile Mtb
Robbiate (LC), 10 luglio 2005
Dignitosa prova dei giovani bikers isolani !
Quasi trecento i giovani bikers partecipanti ai Campionati Italiani Giovanili MTB, disputati a Robbiate (LC) in data 10 luglio 2005,  provenienti da diciasette regioni italiane. La Sardegna era rappresentata da sei atleti  della rappresentativa ufficiale allestita dal Comitato Regionale Sardo della FCI, composta dagli esordienti: Simone Ogana, Daniele Spanu e  Cristian D’Onofrio, tutti tesserati con la Società MTB Ultragas Sennori, e dagli allievi: Giancarlo Saiu, portacolori della  S.C. Carrera Ozieri e da Matteo Concas e Roberto Collu, entrambi tesserati con la Taxus Baccata Mtb Club Gonnosfanadiga.
-- Robbiate 2005: Campionato Italiano Giovanile Mtb --
Pierangelo Cattari, Daniele Spanu e Simone Ogana Erano inoltre presenti ad iscrizione libera, gli allievi Gavino Sara,  Pierangelo Cattari e Vittorio Vargiu , tutti tesserati con la Società MTB Ultragas Sennori.
Dopo un viaggio a dir poco stressante ed avventuroso, con la traversata in nave, che somigliava tanto ad uno dei soliti viaggi di clandestini a cui siamo abituati a vedere in tv, e un lungo giro tortuoso tra la moltitudine di raccordi autostradali e svincoli vari, con una pioggia battente per gran parte della mattinata di sabato che ha reso ancor più complicato l’orientamento, si è giunti nella tarda mattinata del sabato nel simpatico borgo di Robbiate, cosi minuscolo da non comparire in gran parte delle cartine stradali, ma in grado di organizzare nel migliore dei modi, la più importante manifestazione giovanile Italiana di Mountain Bike.
Alle ore 9 precise di domenica, è stato dato il via alla categoria esordienti maschili: ben 100 erano i giovani atleti presenti ai nastri di partenza.
Il percorso allestito dal Team Alba Orobica Bike, che si sviluppava su un tracciato di gara di  4,5 km , da ripetere in base alle categorie, si è rivelato molto impegnativo e selettivo, oltre per le normali difficoltà tecniche presenti, anche per la pesantezza del fondo a causa delle abbondanti piogge cadute nei giorni precedenti la gara.
I bikers isolani erano inseriti nel bel mezzo del groppone e quindi in una posizione non certo favorevole per emergere. Dopo un primo tratto iniziale, il percorso proseguiva in single e double track, dove era difficilissimo procedere ad eventuali sorpassi, per via del fondo e del fango. Malgrado tutto, la prova dei ragazzi di Sennori, guidati dal maestro Giorgio Sara, è stata positiva. Simone Ogana è riuscito a chiudere in 28ª posizione, Daniele Spanu in 33ª, e Cristian D’Onofrio in 45ª. 
Dominatore della gara è stato Salviani Domenico Maria, tesserato con la Società MTB Grotte di Castro Mtb Dario Cioni, società proveniente dal Lazio, già inserita negli ultimi tempi, ai vertici del movimento giovanile nazionale, e organizzatrice di una prova di "Coppa Italia Mapei 2005".
Dopo le prove delle categorie femminili, dove la Sardegna non era  rappresentata, alle 11.45, con qualche minuto di ritardo è stata schierata la griglia di partenza della categoria allievi: 106 erano i partenti, dei quali ben 6 provenienti dalla Sardegna. Come si è detto, fondamentale era partire nelle primissime posizioni; infatti i battistrada e solo loro, riuscivano a percorrere i fangosi single track in salita presenti a metà gara, mentre gli altri erano costretti a lunghe marce con le bici a traino.
Terreno ideale ha trovato invece il giovane valdostano Nicolas Jantet(VC Courmayeur M.B.), già vincitore quindici giorni fà a Barga, che ha meritatamente conquistato la maglia tricolore.
Un pizzico di delusione probabilmente c’è stata per la prova del campione regionale 2005 Giancarlo Saiu (S.C. Carrera), capace di vincere tutte le prove regionali disputate in questo scorcio di stagione e dopo l’ottimo 3° posto ottenuto nella gara di Coppa Italia Giovanile disputata a Barga. Il giovane portacolori della società del patron Camboni, probabilmente ha sentito il peso della responsabilità di ben figurare, ed in un percorso così impegnativo e difficile, dove spesso si doveva mettere il piede a terra e procedere a piedi nel fango, vistosi coinvolto nella bagarre dietro ai battistrada, si è scoraggiato e dopo aver viaggiato sino metà gara tra la 20ª e la 30ª posizione, ha abbandonato, a causa di un problema fisico in seguito ad un presunto contatto fortuito con un avversario.
Buone prove sono state senz’altro quelle di Gavino Sara e di Matteo Concas, giunti rispettivamente 28°  e 31°, i quali hanno lottato a denti stretti per tutti i 4 giri di gara, per difendere e cercare di migliorare le posizioni raggiunte. Più attardato è giunto Pierangelo Cattari che ha chiuso in 48ª posizione, mentre Vittorio Vargiu è giunto 51° e Roberto Collu 61°.
In definitiva soddisfacente la prestazione complessiva considerate le varie attenuanti: viaggio stressante, stanchezza accumulata,  fondo pesante a cui non si è abituati,che hanno reso il tutto molto più difficile.
Massimo Montisci

 
 
 
 
Consigliati
solobike.it
Solobike.it

Il sito italiano più aggiornato sul mondo mtb nazionale ed internazionale.

Pianeta Mountain Bike
Pianeta Mountain Bike

Portale dedicato ai risultati ed ai commenti delle gare su strada e in MTB.

Mtb on Line
Mtb on Line

Off road biking
Sito di informazione su gare e risultati.

Cycling.it
La rivista Bici da Montagna on line.

Tutto Mountain Bike
Sito ufficiale della nota Rivista TuttoMtb.

A Ruota libera
Sport, ambiente e turismo in bicicletta.

Mountain bike viaggi
Viaggi in Mtb in Sudamerica, Mongolia, Pirenei e in tutto il mondo.

 
Visite :

Sito ufficiale del MTB Club Arkitano : PHP code & DHTML by Sandro Murtas © 2004-2014