Livigno, 2 luglio 2006
13^ Pedaleda di Livigno
Bilancio positivo per i bikers di casa nostra in trasferta !
Dario Acquaroli, vincitore 13^ Pedaleda - (ph. RT/Solobike) - Grande partecipazione (circa 600 bikers) alla Pedaleda di Livigno, gara "Marathon" sulla distanza di 60 km, giunta alla 13^ Edizione.
Presenti tanti nomi di prestigio della Mtb nazionale e internazionale, fra cui il colombiano Leonardo Paez (Full Dynamix), vincitore della passata edizione,  Thomas Dietsch (La Pedala D’Alsace), Marzio Deho (GS Cicli Olympia), Johann Pallhuber (Mapei Merida), Dario Acquaroli (Full Dynamix), Annabella Stropparo, fra le donne, e tanti altri ancora…
Presente anche una rappresentativa della Società Ciclistica Cagliari, costituita da Maurizio Cherchi, Giacomo Cabras, Ciro Commesso e Ignazio Boi.
La gara è stata condotta sin dall’inizio dal bergamasco Dario Acquaroli, inseguito da Paez, Deho e Pallhuber. Paez rimane vittima di una foratura, ma riuscirà a recuperare le posizioni, mentre Pallhuber riesce praticamente ad affiancare Acquaroli, che lo precede comunque al traguardo per un soffio. Paez concluderà quasi 5 minuti dopo, e poco dopo, giungerà anche Deho in quarta posizione.
Nella categoria femminile è Annabella Stropparo (Spreafico Olympus ASD) a vincere con un margine di quasi 9 min su Roberta Gasparini (Team Colnago Silmax); in terza posizione Michela Benzoni (GS Bicimania Lissone Mtb).
Sandro Murtas


Maurizio Cherchi racconta la sua gara:
"... Alle 9 siamo tutti schierati in griglia.
Io mi trovo in mezzo al gotha del Mountain Bike Nazionale: sono al fianco di Marzio Deho e dietro Ramon Bianchi; un po’ più avanti c’è Leonardo Paez, l’attuale leader della classifica di Coppa del Mondo Marathon! è  il più accreditato per la vittoria finale (relegato al 3° posto invece a causa di tre forature!).
Il giudice dà la partenza dei 500 partecipanti.
Il gruppo degli Elite attraversa il paese a 50 km/h; io nella pancia del gruppo non fatico per tenere l’andatura visto che sono risucchiato dalla scia. Arriviamo alla prima salita e lì inizia la selezione: i primi hanno un passo altissimo e superano una salita al 15% di pendenza con una facilità disarmante; mi trovo nelle posizioni centrali, fatico un po’ a tenere il ritmo; mi accorgo che il lavori fatti in settimana in vista dei Campionati Italiani si fanno sentire sulle gambe, cosi cerco di non appesantire mai la pedalata e tenere sempre un rapporto agile, sopratutto per il fatto che i saliscendi iniziali, se affrontati con troppa foga, fanno finire presto e scorte di energie. Cosi faccio per tutto il percorso di 61 km; e la scelta alla fine paga visto, che dopo la 2a ora di gara mi trovo a superare diversi atleti, che si ostinavano a spingere rapporti mostruosi senza però sviluppare velocità.
La mia gara si concluderà dopo 2h e 59 minuti, in 27a posizione e 15a elite, a soli 24 minuti dal vincitore.
Giacomo Cabras anch’egli è stato autore di una prova maiuscola, ha concluso la gara in 44a posizione e 8° di categoria, con lo svantaggio di partire nella coda del gruppo.
Ignazio Boi, anche lui partito nelle retrovie, ha condotto una gara regolare cercando di amministrare le forze; anch’egli è stato vittima dell’altura, con il cuore che non ne sentiva di salire, ma ha comunque concluso in un ottima 88a posizione.
Ciro Commesso, ha invece fatto una gara un po’ alternata, in salita riusciva guadagnare posizioni utili, ma ne perdeva tante in discesa per via delle alte velocità. Ciro ha concluso la gara in 120a posizione."
M.C.




 
 
 
 
Consigliati
solobike.it
Solobike.it

Il sito italiano più aggiornato sul mondo mtb nazionale ed internazionale.

Pianeta Mountain Bike
Pianeta Mountain Bike

Portale dedicato ai risultati ed ai commenti delle gare su strada e in MTB.

Mtb on Line
Mtb on Line

Off road biking
Sito di informazione su gare e risultati.

Cycling.it
La rivista Bici da Montagna on line.

Tutto Mountain Bike
Sito ufficiale della nota Rivista TuttoMtb.

A Ruota libera
Sport, ambiente e turismo in bicicletta.

Mountain bike viaggi
Viaggi in Mtb in Sudamerica, Mongolia, Pirenei e in tutto il mondo.

 
Visite :

Sito ufficiale del MTB Club Arkitano : PHP code & DHTML by Sandro Murtas © 2004-2014