Cross 2009-2010
Giro d'Italia Ciclocross #3
Faè di Oderzo (TV), 8 dicembre 2009
L'olandese Gerben de Knegt vince l'8° Ciclocross del Ponte
L'olandese Gerben de Knegt, fra i protagonisti delle ultime prove di Coppa del Mondo a Koksijde e Igorre, si è aggiudicato l'8ª Intenazionale del Ponte di Faè di Oderzo, gara di Ciclocross valida anche come 3ª prova del giro d'Italia, organizzata dalla Società Ciclistica Sportivi del Ponte.
L'elite del Team Rabobank ha battuto il campione italiano Enrico Franzoi, che gli era stato affiancato per quasi l'intera gara, creando il vuoto dietro di loro sul difficile e fangoso circuito di Faè.
Decisivo l'attacco finale di de Knegt, che consente all'olandese di anticipare al traguardo di 20 secondi il fuoriclcasse della Liquigas.
Sul gradino più basso del podio elite è salito il belga Ben Berden (Revor Cycling Team), che ha concluso con un gap di quasi 3 minuti.
Tutto italiano il podio Under 23, con il portacolori della Selle Italia Guerciotti Elia Silvestri sul gradino più alto, 8° assoluto, affiancato dal friulano Luca Braidot (L'Arcobaleno Carraro) e dal tricolore Cristian Cominelli (TX Active Bianchi).
Alla britannica Helen Wyman la vittoria nella gara femminile, che precede di quasi 2 minuti la romagnola Vania Rossi (Selle Italia - Esercito); terza la milanese  della Selle Italia Guerciotti Francesca Cucciniello.
Nella gara Juniores continua la stagione positiva del barese Francesco Acquaviva (Iron Metal Protek), che ha preceduto di quasi mezzo minuto il portacolori della S.C. Cadrezzate Fabio Alfonso Todaro; alle loro spalle il ceco Vojtec Nipl; ad Elena Valentini del Cicli Fiorin Despar la vittoria delle DJ.
Nelle gare nazionali delle categorie giovanili disputate in mattinata, in evidenza l'allievo 2° anno della Ciclistica Bujese Stefano Debellis, che batte Riccardo Redaelli (Fiorin Despar) e Federico Zurlo (Postumia 73); alle loro spalle il friulano Gioele Bertolini dell'Alpin Bike Edilbi, vincitore fra gli allievi 1° anno.
Nelle DA in evidenza ancora un'atleta del Fiorin Despar, Chiara Mercante, che precede Asja Paladin (Marchiol) e la sua compagna Alice Maria Arzuffi; Manuel Todaro, della Scuola Ciclistica Cadrezzate, prevaleva negli Esordienti.
Nelle categorie amatoriali si sono imposti Carmine Riccio (G.S. Esercito), nella Fascia 1, il solito Flavio Zoppas (Vimotorsport) nella Fascia 2, e Paola Maniago (Acido Lattico Team) nelle Master Woman.
Al di sotto delle aspettative i risultati degli atleti sardi: un giro indietro il portacolori della Palazzago Elledent Fabio Aru, 26° assoluto e 9° Under 23; 19° fra gli Juniores, con un gap di oltre 5 minuti Andrea Tocco del Gruppo Sportivo Giorgione Ozierese; 32°, ma a pieni giri, il compagno di squadra Francesco Cucca.
La Manifestazione di Faè di Oderzo era inserita anche nel Circuito del Trofeo Triveneto Calcestruzzi Mosole, challenge sponsorizzata dalla famiglia Mosole giunta alla 10ª prova, che vede l'elite Thomas Paccagnella in testa alla classifica generale.

(Sandro Murtas)
 

 


 
 
 
 
 

 
 
 
 
Consigliati
solobike.it
Solobike.it

Il sito italiano più aggiornato sul mondo mtb nazionale ed internazionale.

Pianeta Mountain Bike
Pianeta Mountain Bike

Portale dedicato ai risultati ed ai commenti delle gare su strada e in MTB.

Mtb on Line
Mtb on Line

Off road biking
Sito di informazione su gare e risultati.

Cycling.it
La rivista Bici da Montagna on line.

Tutto Mountain Bike
Sito ufficiale della nota Rivista TuttoMtb.

A Ruota libera
Sport, ambiente e turismo in bicicletta.

Mountain bike viaggi
Viaggi in Mtb in Sudamerica, Mongolia, Pirenei e in tutto il mondo.

 
Visite :

Sito ufficiale del MTB Club Arkitano : PHP code & DHTML by Sandro Murtas © 2004-2014