Campionato Italiano XC 2013
Nemi (Roma) 20/21 luglio 2013
Buona prestazione dei bikers sardi ai Campionati Italiani XC 2013
Il Campionato Italiano di XC per il 2013 scende ancora lo stivale di oltre 550 di km; l’edizione 2012 era stata infatti disputata a Lugagnano Val d’Arda (PC), e per il 2013 è Nemi (Rm) ad ospitare questo importante evento. L’organizzazione è stata curata dal “IL BICICLO TEAM NEW LIMITS” con sede in Ciampino.
Nemi, è un piccolo centro di poco più di duemila abitanti arrampicato nella collina circondato dai boschi e a picco sull’omonimo lago. Al centro dei Colli Albani, a 521 mt s.l.m., questo comune è balzato alla notorietà per essere stato il luogo di ritrovamento nel 1927/1932 di due navi celebrative romane dell’età dell’imperatore Caligola, andate distrutte nel 1944. In questo piccolo centro si sono ritrovati lo sparuto gruppetto di bikers isolani, seguito ai box dal dirigente Federale Massimo Montisci e teoricamente capitanato dal “grande vecchio” del fuoristrada isolano, l’inossidabile Maurizio Cherchi. Vecchio non certo per l’età, essendo alla prima stagione tra i M3 ma per la ventennale presenza nei campi di gara di XC. Oltre al citato Cherchi, portacolori del S.C. Cagliari, erano presenti gli Junior Costantino Gaspa (Che Alcia ‘e Balla O.S.I.L.O.), Mattia Melis (Arkitano Mtb Club), l’Under 23 Alessandro Ferrau (Piscina Irgas) e Rino Cabras (Runner)
Il tracciato di gara, a parte un piccolo tratto di alcune centinaia di metri che si sviluppava nel centro abitato con un fondo stradale in sanpietrini, in viuzze strette, tortuose e ripide in salita, dove era posta l’area tecnica, e la zona arrivo, tutto il resto si sviluppava in mezzo al fitto bosco, con piccoli strappi in salita e discese molto tecniche. Che dire, un gran bel percorso che esalta chi ha abilità di guida e reattività nelle ripartenze. L’unico neo ma non di poco conto! È stata la scelta della zona di partenza e arrivo. Questa, infatti, si svolgeva in un selciato in sanpietrini in leggera salita, stretto di se per una partenza di una gara di questo livello e che a mala pena riusciva a far allineare solo sei atleti per fila. A poco più di soli cento metri dalla partenza si svoltava in maniera brusca a sinistra e la strada si stringeva di colpo proseguendo a zig zag nelle ripide viuzze del paese consentendo al massimo di procedere in doppia fila. Morale, chi era nelle prime due o tre griglie poteva sperare di proseguire in bici, gli altri erano a forte rischio collisione tra loro.
I timori per le fasi di partenza delle varie griglie, espressi nelle riunioni tecniche del venerdì sera per gli amatori e del sabato per gli agonisti si sono puntualmente avverati, soprattutto per le categorie Junior e Under 23 che erano le più numerose. Cadute e danni meccanici si sono puntualmente avuti nei primi metri di gara, con il conseguente groviglio di uomini e mezzi nelle tortuose viuzze cittadine. Queste partenze hanno, di fatto, penalizzato tutti gli atleti sardi presenti alle gare perché gli stessi per via del poco punteggio Top Class sono sempre stati schierati nella seconda metà del gruppo parenti.
LE GARE DEL SABATO:
Primi a partire alle 9.30 sono stati gli Elite Sport. Ai nastri di partenza anche Rino Cabras, portacolori della Runner Cagliari. Il biker di Selargius, pur non essendo a suo agio in un percorso cosi nervoso e tecnico ha fornito una gara, chiudendo in 24° posizione su quarantuno concorrenti classificati. Ora può concentrasi a fondo per l’impegno più importante della sua vita, in programma il 29 settembre, si sposerà con la simpaticissima Valentina!!!! Un sincero augurio di buon matrimonio da tutti i bikers isolani!
Alle ore 14.00 è stata data la partenza alla categoria M3 seguiti a circa trenta secondi dai M4. Tra i master 3 in grilgia anche il Maurizio Cherchi. L’atleta cagliaritano, a suo agio in questo tipo di percorso ha fatto una gran bella gara, chiudendo con un ottimo 8° posto su trenta classificati.
LE GARE DELLA DOMENICA.
Alle ore 9.00 sono partiti gli Juniores, un’ottantina di ragazzi in tutto, e ai nastri di partenza erano presenti il Costantino Gaspa e Mattia Melis. Entrambi i ragazzi Junior di 1° anno e alla prima esperienza in assoluto a livello nazionale in questa categoria, si sono battuti bene. Pur partendo dalle retrovie e rimasti poi coinvolti nell’imbottigliamento scontato nelle strette viuzze del centro, hanno finito rispettivamente in 36° e 37° posizione a pochi secondi l’uno dall’altro, su settantuno classificati.
La gara più bella e avvincente delle due giornate di gara è stata quella tra gli Under 23. In questa gara, partita alle ore 13.30, ottima è stata la prova di Ferrau Alessandro. Il ragazzo di Villacidro, al primo anno in questa categoria e alla sua prima esperienza fuori regione, al cospetto di atleti di spessore internazionale, ha ottenuto con un onorevole 28° posto su quarantotto classificati.
Alto è stato il numero dei ritirati in tutte le gare, questo per via delle difficoltà tecniche del percorso.
Purtroppo, i nostri  atleti sono maggiormente penalizzati rispetto a quelli continentali perché è da circa due mesi che in Sardegna non si disputa una gara di XC e questo di certo non aiuta a tenere allenato il ritmo gara.


(Massimo Montisci)
 
Campionato It. XC

Mattia Melis e Costantino Gaspa (Nemi, 21 luglio 2013)
 


 

 
 
 
 
Consigliati
solobike.it
Solobike.it

Il sito italiano più aggiornato sul mondo mtb nazionale ed internazionale.

Pianeta Mountain Bike
Pianeta Mountain Bike

Portale dedicato ai risultati ed ai commenti delle gare su strada e in MTB.

Mtb on Line
Mtb on Line

Off road biking
Sito di informazione su gare e risultati.

Cycling.it
La rivista Bici da Montagna on line.

Tutto Mountain Bike
Sito ufficiale della nota Rivista TuttoMtb.

A Ruota libera
Sport, ambiente e turismo in bicicletta.

Mountain bike viaggi
Viaggi in Mtb in Sudamerica, Mongolia, Pirenei e in tutto il mondo.

 
Visite :

Sito ufficiale del MTB Club Arkitano : PHP code & DHTML by Sandro Murtas © 2004-2014