Volpago del Montello (TV), 21-22 luglio 2007
Campionati Italiani Assoluti MTB - XC 2007
A Volpago podio per il Master 5 Vittorio Serra, Giorgio Sara quinto M4 !
Campionati Italiani XC 2006 Cala il sipario sulla XX^ edizione dei Campionati Assoluti Mtb Cross Country, svolti a Volpago del Montello nella Marca Trevigiana sabato 21 e domenica 22 luglio.
Oltre 700 i partecipanti, fra cui anche  undici atleti della rappresentativa sarda: i sette Campioni Regionali Maurizio Cherchi (EL), Giulio Mamusi (MT), Adriano Testone (M1), Pietro Simula (M2), Giorgio Sara (M4), Salvatore D'Urso (M5), Manuela Mascia (Master Woman), e l'Under 23 Alberto Olla, il Master sport Giovanni Antonio Mannu, il Master 3 Andrea Cambilargiu e il Master 5 Vittorio Serra, accompagnati ufficialmente dal vice Presidente del Comitato regionale della F.C.I. Massimo Montisci e dal Responsabile regionale del settore fuoristrada Salvatore Cabiddu.
Il circuito di gara allestito dalla Società organizzatrice (la trevigiana "Pedali di Marca") misurava 5200 metri con un dislivello di 340 metri: un percorso veloce e nervoso, con diversi tratti piuttosto impegnativi e selettivi sia in salita che in discesa.
Il programma prevedeva l'esibizione degli Junior, Donne, Elite e Under il sabato, e la domenica interamente dedicata al folto numero delle categorie amatoriali.
Sabato 21
» A cimentarsi per primi sul tracciato del Montello sono stati i giovani Junior, fra i quali  ha prevalso il valdostano Nicolas Jeantet (Mapei Merida), concludendo i 4 giri oltre 4 minuti  prima del comasco Stefano Panizza (CBE Tecnoimpianti) e del vicentino Eric Paccagnella (Full Dynamix), e conquistando il primo Titolo della giornata.
» Alle 10.30 veniva dato il via alle Donne Elite, e dopo circa 60 sec partivano anche tutte le altre categorie femminili in gara (Donne Junior, Under 23, SportWoman e MasterWoman).
Podio Donne Elite Scontata la vittoria (la nona ai Campionati Italiani) di Annabella Stropparo (Scott Racing Team), su Elena Gaddoni (Progress-Frm), distanziata di oltre due minuti; terza piazza per Michela Benzoni (Bicimania Lissone).
Nelle Under, assente la Lechner, è stata la bolzanina Judith Pollinger a dominare, precedendo di oltre 4 minuti la trentina Sibille Werth (L'Arcobaleno Carraro); terza Nicole Perrhucon (Racing Team Dayco).  A vestire la maglia tricolore per le Junior è stata la validissima giovane siciliana Roselisa Palma(Team Bikes Ragusa),  giunta al traguardo con quasi 5 minuti d'anticipo sull'altoatesina  Cornelia Schuster (SSV Pichl Gsies Raiffeisen); in terza posizione la piemontese Vittoria Casalegno (KTM International Team).
Nelle categorie amatoriali  si riconferma dominatrice l'altoatesina  Renate Pichler (L'Arcobaleno Carraro); con lei sul podio delle W2 la bresciana Cristina Dusina (Mtb Agnosine) e Monica Gabbanelli (Bici Adventure Team). Vittoria netta anche della Sport Woman Karin Tosato (Team Spreafico) su Nadia Tosi (Team Martina) e Silvia Allaria Olivieri (Team Grosso).
» Alle 12.30 spazio di nuovo alle categorie maschili con gli Under 21 e Under 23. Ad imporsi è stato  il portacolori del Team KTM International Andrea Tiberi (U23), con un vantaggio finale di 2 minuti su Umberto Corti (Team CBE) e 5 su Marco Cellini (Team Eurobici Orvieto). Negli Under 21 vinceva il portacolori della Gewiss Bianchi Cristian Cominelli, su Lorenzo Martelli (Mapei Merida) e Samuele Porro (Team CBE).
» Alle 15 circa (con comprensibile leggero ritardo sull'orario programmato) veniva dato il via alla gara più attesa della giornata, che vedeva schierati i migliori professionisti italiani della categoria Elite.
Podio Elite M Tanti nomi di prestigio a contendersi la Maglia, ma alla fine è stato ancora una volta il campione del Team KTM International Yader Zoli, a piazzare la ruota per primo sulle linea d'arrivo, otto secondi prima di un determinatissimo Hannes Pallhuber (Mapei Merida), che per un soffio avrebbe potuto strappargli il Titolo. Mirko Pirazzoli (Team Progress Frm), che per buona della parte della gara aveva viaggiato fianco a fianco con Zoli, ha dovuto accontentarsi del terzo gradino del podio.
Giornata sfortunata invece per i tre atleti sardi in gara.
Manuela Mascia rimaneva vittima di ua caduta, e le conseguenti condizioni fisiche non gli consentiranno di continuare.
Iniziali guai meccanici per Alberto Olla, che più tardi rimarrà vittima pure lui di una caduta: verrà fermato al 3° giro dai giudici per il forte ritardo accumulato.
Caldo e condizioni fisiche compromesse costringevano al ritiro anche Maurizio Cherchi.
Domenica 22
» La seconda giornata si è aperta con la gara riservata alle categorie over 40 (M4-5-6+), e allineati ai nastri di partenza figuravano anche gli inossidabili bikers nostrani Giorgio Sara, Salvatore D'Urso e Vittorio Serra, desiderosi di riscattare la rappresentativa sarda dal fallimento del giorno precedente.
Podio Master 4 (Giorgio Sara)
Vincitore nei M4 si è riconfermato il laziale Giuseppe Zamparini (Ciclomontanini.it), mentre gli altri gradini del podio venivano conquistati da Natale Bettineschi (Team Martina) e da Luciano Bassetti (Team Bike Service BAC). A fianco dei tre sul podio anche il nostro Giorgio Sara (Endesa Ultragas Sennori), che chiudeva egregiamente in 5^ posizione.
Podio Master 5 (Vittorio Serra)
Nei M5, partiti  con un ritardo di 1 min e mezzo rispetto ai M4, era scontato il dominio e la gran bella vittoria di Silvano Janes (Formaggi Pinzolo Fiavé), che colleziona la sua 35^ maglia tricolore.
La seconda piazza, con 4 minuti di distacco, veniva conquistata dal bresciano Roberto Viviani (Racing Rosola Bike), mentre la terza, a 6 minuti, andava al nostro intramontabile Vittorio Serra (Carbon Race), assente ultimamente nelle gare di Campionato Regionale, ma sempre pronto a dire la sua in competizioni Mtb a più ampio respiro, anche in quelle più estreme.
Meno appariscente la prova di Salvatore D'Urso (S.C. Cagliari), che attardato da una caduta, concludeva in 19^ posizione.
Maglia tricolore anche al friulano M7 Gian Alberto Del Zotto (Bandiziol), classe 1945, che anticipava di 5 minuti Walter Bortolin (Spreafico) e di 6 Giancarlo Rivaroli (Battistelli Extreme), sette anni più giovane di lui.
» Alle ore 10 sono stati i M3 a contendersi il Titolo, vinto dal toscano Giancarlo Paperini (Cicli Olympia); sugli altri gradini del podio Daniele Bruschi (Scott Racing) e Piero Pellegrini (Ideal Bikes).
Prova non portata a termine per l'atleta di Sennori Andrea Cambilargiu, fermato dai giudici al 3° giro per il forte ritardo accumulato.
» A seguire è stata la volta dei più giovani Master Sport, un centinaio, fra i quali si è imposto il trentino Ivo Zulian in forza al Mtb Casentino Bike, su Andrea Zamboni (Formaggi Pinzolo Fiavé) e Alberto Riva (Team Bike o'clock).
Prove discrete degli atleti isolani Giulio Mamusi (Ultragas Sennori), 27°, e Giovanni Antonio Mannu (Alghero Bike), 33°, rimasto peraltro vittima di una caduta.
» Alle 14 via anche per i Master 1,  con la vittoria sofferta di Massimo Folcarelli (Pro Bike Riding) sul campione del mondo in carica Stephan Unterthurner (L'Arcobaleno Carraro); terza piazza  per Josef Mostosi (Cicli Olympia).
Il sardo Adriano Testone (Alghero Bike) finisce la gara in 31^ posizione.
» Alle 16 finale con i Master 2, ed è il bergamasco Oscar Lazzaroni (Alba Orobia) a vestire l'ultima maglia; gradini più bassi del podio per Manfredi Zaglio (Team Todesco) e Riccardo Milesi (Bicimania Lissone).
Ventisettesima piazza per il nostro campione regionale M2 Pietro Simula (Ultragas Sennori).
Sandro Murtas



 
 
 
 
Consigliati
solobike.it
Solobike.it

Il sito italiano più aggiornato sul mondo mtb nazionale ed internazionale.

Pianeta Mountain Bike
Pianeta Mountain Bike

Portale dedicato ai risultati ed ai commenti delle gare su strada e in MTB.

Mtb on Line
Mtb on Line

Off road biking
Sito di informazione su gare e risultati.

Cycling.it
La rivista Bici da Montagna on line.

Tutto Mountain Bike
Sito ufficiale della nota Rivista TuttoMtb.

A Ruota libera
Sport, ambiente e turismo in bicicletta.

Mountain bike viaggi
Viaggi in Mtb in Sudamerica, Mongolia, Pirenei e in tutto il mondo.

 
Visite :

Sito ufficiale del MTB Club Arkitano : PHP code & DHTML by Sandro Murtas © 2004-2014